Musei Civici di San Miniato

La rete dei Musei Civici è composta da alcuni poli espositivi e monumenti della città che ne raccontano importanti frammenti di storia. Dall’antichità più remota ad avvenimenti  molto più recenti, i musei della rete permettono una visione ravvicinata delle vicende del territorio e delle comunità che lo hanno vissuto.

L’area archeologica di San Genesio, col suo museo, parla di  San Miniato prima di San Miniato: all’alba della storia, le tracce degli insediamenti etruschi e poi romani, la nascita di un borgo cresciuto all’ombra della via Francigena e la sua fine improvvisa nel 1248. La Torre di Federico II evoca il passato imperiale della città, le lotte tra guelfi e ghibellini ma anche la rinascita dalle macerie del secondo conflitto mondiale, cui è dedicato specificamente il Mume: questo museo, ricco di testimonianze materiali e audio-visuali, rappresenta un’occasione continua per l’elaborazione critica della memoria legata agli eventi traumatici del passaggio del fronte di guerra a San Miniato nel 1944, così  come un luogo privilegiato per una riflessione sui valori democratici e del pacifismo. Il Museo di Palazzo Comunale, attraverso le sue sale, gli arredi  e le decorazioni,  testimonia la continuità amministrativa e le varie forme di governo che la città ha vissuto dai tempi del Libero Comune fino ad oggi. Il Museo Didattico della Scrittura ripercorre con laboratori didattici la nascita e lo sviluppo della scrittura e del calcolo aprendosi a sperimentazioni didattiche per le scuole di ogni ordine e grado. 

I Musei Civici di San Miniato condividono scopi e missione dell’ultima proposta Icom (International Council of Museums) per la definizione di Museo: 

“I musei sono spazi democratizzanti, inclusivi e polifonici per il dialogo critico sul passato e sul futuro. Riconoscendo e affrontando i conflitti e le sfide del presente, conservano manufatti ed esemplari in custodia per la società, salvaguardano memorie diverse per le generazioni future e garantiscono pari diritti e pari accesso al patrimonio per tutte le persone. I musei non hanno scopo di lucro. Sono partecipativi e trasparenti e lavorano in collaborazione attiva con e per diverse comunità per raccogliere, preservare, ricercare, interpretare, esibire e migliorare la comprensione del mondo, con l’obiettivo di contribuire alla dignità umana e alla giustizia sociale, all’uguaglianza globale e al benessere planetario”.

Conseguentemente i Musei Civici di San Miniato si impegnano a crescere insieme ai loro visitatori per rendere il racconto museale un’esperienza utile a sviluppare una cittadinanza attiva e consapevole. Intendono proporsi quindi come spazi sociali all’interno della città che promuovono eventi, attività formative e ludiche in un’ottica partecipativa e di inclusività aperta ad ogni tipologia di pubblico e di utenza.

Menu